Bonus Giovani Coppie. Agevolazioni fiscali per acquisto di mobili. - EPICENTRO ARREDO:MOBILI A SCOMPARSA-LAMPADE INNOVATIVE

Arredamento, mobili e lampade a Roma
Vai ai contenuti

Bonus Giovani Coppie. Agevolazioni fiscali per acquisto di mobili.

Mobili Arredo > Agevolazioni Fiscali
Agevolazioni Fiscali per Giovani Coppie
Bonus Arredi Giovani Coppie

- NON PROROGATO PER IL 2017 -

BONUS ARREDI PER GIOVANI COPPIE

SOGGETTI BENEFICIARI :
  • La detrazione è riservata ai soggetti che sono una coppia coniugata o una coppia convivente more uxorio, in questo secondo caso da almeno tre anni. - Per le coppie coniugate è sufficiente che i soggetti risultino coniungati nel 2016 -
  • La detrazione è riservata ai soggetti che non hanno superato, almeno da parte di uno dei componenti la giovane coppia, i 35 anni di età. - Il requisito si intende rispettato dai soggetti che compiono il 35° anno d’età nell'anno 2016, a prescindere dal giorno e dal mese in cui ciò accade -
  • La detrazione è riservata ai soggetti che sono acquirenti di un’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale della giovane coppia. - L’unità immobiliare può essere acquistata a titolo oneroso o gratuito e l’acquisto può essere effettuato da entrambi i coniugi o conviventi more uxorio o da uno solo di essi. In quest'ultimo caso l'acquisto deve essere effettuato dal componente che non ha superato il 35° anno di età. -
- L’acquisto dell’unità immobiliare può essere effettuato nell'anno 2016 o nell'anno 2015 -

BENI AGEVOLABILI
La detrazione riguarda le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016 per l’acquisto di mobili e apparecchi di illuminazione destinati all’arredo dell’abitazione principale della giovane coppia.
L’acquisto può essere effettuato anche prima che si verifichino i requisiti sopra indicati.

- Non sono comprese le spese per l’acquisto di grandi elettrodomestici -


AMMONTARE DELLA SPESA DETRAIBILE
La detrazione, da ripartire tra gli aventi diritto in dieci quote annuali, spetta nella misura del 50% per spese sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016 su un ammontare complessivo non superiore a 16.000 euro;

Così sostenuta indifferentemente :
  • Da parte di entrambi i componenti la giovane coppia.
  • Da uno solo dei componenti la giovane coppia, anche se diverso dal proprietario dell’immobile e anche se ha superato i 35 anni d’età.
- La detrazione per le giovani coppie non è in alcun modo cumulabile
ADEMPIMENTI
l pagamento può effettuato mediante Bonifico o Carta di debito o Credito.
Non è più necessario utilizzare il Bonifico appositamente predisposto da banche e Poste s.p.a. per le spese di ristrutturazione edilizia.


- Il Bonifico Ordinario può essere da ora in poi utilizzato come forma di pagamento
anche per usufruire del bonus mobili e grandi elettrodomestici -


<
>
PROROGA BONUS MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI

La legge di stabilità 2016, proroga al 31 dicembre 2016 l’innalzamento della percentuale di detrazione, dal 36 per cento al 50 per cento, spettante ai sensi dell’art. 16-bis del TUIR per le spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio, nonché l’incremento delle spese ammissibili da euro 48.000 a euro 96.000.

E' una mera proroga del D.L. n.63 del 2013 che sostituisce il termine 31 Dicembre 2015 con 31 Dicembre 2016.

SOGGETTI BENEFICIARI :
  • La detrazione è riservata ai contribuenti che sostengono spese per interventi di ristrutturazione dell’immobile nel 2016.
  • La detrazione è riservata ai contribuenti che hanno sostenuto tali spese in anni precedenti, a decorrere dal 2012 vi è quindi un implicito riferimento alle spese sostenute dal 26 giugno 2012, per le quali la detrazione spetta con la maggiore aliquota del 50 per cento e con il maggior limite di 96.000 euro di spese ammissibili.

BENI AGEVOLABILI :
Il comma 74 della legge di stabilità proroga per il 2016 la detrazione del 50 per cento delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici - di classe non inferiore ad A+, nonché di classe A per i forni e le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica - finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, introdotta dall' articolo 16, comma 2, del decreto legge n. 63 del 2013  detto : Bonus mobili e grandi elettrodomestici.

AMMONTARE DELLA SPESA DETRAIBILE :
Tali spese, per interventi di recupero del patrimonio edilizio,
costituiscono il presupposto dell’ulteriore detrazione in esame in quanto sono riconducibili a lavori in corso di esecuzione o comunque terminati da un lasso di tempo tale da presumere che l’acquisto dei mobili anche successivo sia diretto al completamento dell’arredo dell’immobile su cui i lavori sono stati effettuati.
Si ricorda che, come chiarito nella circolare n. 11/E del 2014, par. 5.7, l’ammontare complessivo della spesa per i mobili ammessa alla detrazione, pari a 10.000 euro, deve essere calcolato considerando le spese sostenute nel corso dell’intero arco temporale di vigenza dell’agevolazione, anche nel caso di successivi e distinti interventi edilizi che abbiano interessato l’unità immobiliare.

ADEMPIMENTI

ll pagamento può effettuato mediante Bonifico o Carta di debito o Credito.
Non è più necessario utilizzare il Bonifico appositamente predisposto da banche e Poste s.p.a. per le spese di ristrutturazione edilizia.


- Il Bonifico Ordinario può essere da ora in poi utilizzato come forma di pagamento
anche per usufruire del bonus mobili e grandi elettrodomestici -


Ritorna a Letti trasformabili

+39 06 52 20 50 85
Mobili e Lampade
per tutti gli ambienti
con garanzia di qualità
Torna ai contenuti